F.A.Q

Algunas preguntas sobre las juntas y los intercambiadores de calor de placas:

Image module

Dipende da vari fattori, come per esempio il tipo di fluido / gas, le temperature di funzionamento, la velocità della portata, il differenziale di temperatura, il contenuto di solidi o grassi ecc.

E’ molto importante che la pulizia dello scambiatore di calore a piastre sia effettuata da una ditta specializzata con ingegneri esperti nella pulizia degli scambiatori.

Considerate che la sporcizia negli scambiatori di calore a piastre influisce molto sul rendimento termico e sulla portata del pompaggio.

Image module

Non c’è una regola fissa a riguardo. Bisogna considerare fattori quali la qualità della guarnizione di fabbrica, la temperatura, il prodotto, il tipo di piastra.

La cosa importante è non danneggiare il pacco piastre con un serraggio eccessivo e non permettere mai che le guarnizioni cristallizzino onde evitare deformazioni degli alloggiamenti delle piastre.

Image module

Siamo esperti nella manutenzione e nella riparazione di scambiatori di calore a piastre e siamo abilitati ad effettuare i seguenti lavori:

  • Ispezione e pulizia “in situ” dei vostri SCP.
  • Pulizia chimica delle piastre.
  • Verifica individuale delle piastre (pori, fessurazioni, micropori).
  • Fabbricazione, fornitura e installazione di guarnizioni Laygo® per i vostri SCP.
  • Ricondizionamento del telaio e di altri componenti (bulloni tenditori ecc.).
  • Elaborazione di nuovi diagrammi delle piastre,
  • Test di tenuta stagna e pressione dei vostri SCP.
Image module

Ogni produttore si basa sui propri criteri.

Non superate il limite indicato nella documentazione della vostra macchina.

Se non lo conoscete, contattateci e provvederemo a consigliarvi in merito.

Superare il limite di serraggio implica un alto rischio di danneggiamento irreversibile dell’insieme delle piastre.

Image module

Alfa Laval, APV, Fischer, Gea Ecoflex, Junkers, Tranter, Chester Jensen, SWEP, Schmidt Bretten, Sondex, AGC Engineering, Reheat, Rosenblads, Vicarb, Stork – Pierre Guerin.

Image module

Cambiando le guarnizioni dello scambiatore a piastre con la frequenza opportuna, assicurate una lunga vita alla vostra macchina. Se le guarnizioni si induriscono correte un forte rischio di danneggiare in modo irreversibile l’insieme delle piastre.

Con le nostre guarnizioni per scambiatore a piastre vi renderete conto del loro alto rendimento e, per estensione, della maggiore durata della macchina.

Image module

Gli scambiatori di calore a piastre possono lavorare ad una temperatura fino a 180°C nella maggior parte dei campi di applicazione, anche se in alcuni casi possono tollerare temperature fino ai 220°C.

Image module

Le guarnizioni EPDM sono adatte per acqua calda, vapore, latticini a basso contenuto di grasso, succhi, birra, prodotti per la pulizia ecc.

Image module

Per prima cosa scoprirete di trattare direttamente col produttore delle guarnizioni dello scambiatore, con un alto livello di specializzazione. Verificherete, inoltre, la qualità superiore delle guarnizioni, accompagnata generalmente da un costo inferiore.

Avrete un ottimo ritorno del vostro investimento insieme con un evidente maggior rendimento.

Image module

Le guarnizioni per scambiatori di calore a piastre possono essere prodotte con diverse qualità di gomma, come per esempio NBR, EPDM, HNBR, Cloroprene, FPM, FPM, CSM ecc.

Image module

Lo scambiatore di colore a piastre presenterà un calo del rendimento termico e una perdita di carico. Di conseguenza, il consumo di energia sarà maggiore, considerando che sarà necessario apportare più energia al processo.

Analogamente, la sporcizia e le incrostazioni restringono il passaggio tra le piastre, determinando un maggiore consumo nel pompaggio e dunque un maggiore costo.

Image module

La pastorizzazione consiste nel trattamento termico di sostanze (normalmente fluidi alimentari) per l’eliminazione dei batteri in esse contenuti. Il procedimento di pastorizzazione può essere effettuato mediante scambiatori di calore a piastre di varie sezioni e mediante scambiatori tubolari.
I vantaggi del procedimento di pastorizzazione con scambiatori di calore a piastre sono i seguenti:
– Minore investimento iniziale
– Minor consumo di prodotti ausiliari (vapore, glicole, ecc.)
– Minore spazio necessario per l’installazione
I fluidi alimentari sui quali si effettua il procedimento di pastorizzazione sono numerosi; tra di essi latte e tutti i derivati, birra, tutti i tipi di succhi – arancia mela, pera, pomodoro, bibite gassate ecc.

E’ opportuno fare la differenza tra pastorizzazione e sterilizzazione. Nella pastorizzazione, per esempio del latte per ottenere il formaggio, il latte viene pastorizzato a 72-75ºC mentre per la sterilizzazione si utilizzano temperature più elevate (latte UHT – Ultra High Temperature –  143ºC).

In entrambi i casi (pastorizzazione e sterilizzazione) si usano scambiatori di calore a piastre a varie sezioni, sempre con l’uso di sezioni rigenerative o recuperatori di calore (il fluido freddo viene preriscaldato con quello uscente già pastorizzato) in cui si possono raggiungere efficienze termiche fino al 97%.

Laygo gaskets dispone di un’ampia varietà di soluzioni per scambiatori di calore a piastre per la pastorizzazione nonché guarnizioni Laygo(r) ad alto rendimento per le applicazioni sopra menzionate.

La nostra divisione tecnica è a vostra disposizione per raccomandarvi in ogni caso l’elastomero più adatto per i vostri procedimenti di pastorizzazione o sterilizzazione.

Si. Grazie al lavoro del nostro laboratorio R&S, abbiamo sviluppato le nostre formulazioni che ci permettono di adeguare le guarnizioni alle esigenze e alle specifiche tecniche dei nostri clienti.

Image module

Laygo Gaskets è l’unico produttore mondiale di guarnizioni per scambiatori di calore che effettua il procedimento di vulcanizzazione della gomma al 100% sotto pressa.

Image module

Le guarnizioni NBR sono adatte per applicazioni acqua/acqua, prodotti alimentari (latte, birra, succhi, liquori), oli vegetali, oli minerali, pulizie delicate ecc.

Image module

Gli scambiatori di calore a piastre hanno molteplici applicazioni industriali con numerosi vantaggi:

Industria marittima,  industria alimentare, industria chimica, industria farmaceutica, industria cosmetica, centrali nucleari, riscaldamento e refrigerazione ecc.

Image module

Dipende da fattori quali la natura del prodotto, la temperature e da alcune caratteristiche delle soluzioni detergenti CIP. Laygo gaskets offre diverse qualità per i suoi elastomeri. Consultateci a riguardo. Disponiamo di metodi di laboratorio avanzati per raccomandarvi la qualità di guarnizione che apporterà il maggiore rendimento al vostro processo.

Image module

L’esecuzione degli interventi di pulizia, manutenzione o riparazione assicura:

  • Maggiore scambio di calore – rendimento.
  • Minore perdita di carico.
  • Aumento della sicurezza per le persone.
  • Assenza di mescolamento dei fluidi.
  • Manutenzione effettuata e documentata.
Image module

E’ un processo mediante il quale, apportando pressione e temperatura per un dato intervallo di tempo alla miscela elastomerica si ottiene la formazione dei legami a livello molecolare (“crosslinking”).

Se il procedimento si effettua nel modo adeguato, si ottengono elastomeri di alta qualità. Laygo gaskets effettua il procedimento nella maniera più scrupolosa possibile.

Image module

Uno scambiatore di calore a piastre è un tipo di scambiatore di calore che usa piastre di metallo per trasferire calore tra due fluidi.

E’ formato da sottili piastre di metallo (di solito acciaio inox o titanio) ondulate ed è reso stagno mediante guarnizioni in gomma oppure saldate.

Image module

Le nostre guarnizioni offrono una garanzia di 12 mesi contro eventuali difetti di fabbrica.

Image module

Questo test differisce da quello con la fluorescina soprattutto per la necessita di svuotare completamente lo scambiatore di calore prima del test.

Per gli scambiatori di calore monosezione e monopasso, lo svuotamento non richiede apertura, per cui il test con il gas risulta particolarmente adatta.

Image module

La temperatura di funzionamento oscilla tra i -40 e i 160°C.

Image module

Questo test permette il controllo dell’assenza di contaminazione per sezioni nei set di piastre dei vostri scambiatori di calore senza dover procedere all’apertura degli stessi.

Questo procedimento vi consente di effettuare facilmente interventi di manutenzione preventiva che rispondono alle ultime direttive europee e che vi risparmiano costi e problemi determinati da un’eventuale contaminazione dei vostri prodotti.